L’essere umano può essere paragonato ad un insieme di ingranaggi che devono permettere il libero fluire energetico. Esistono molte strutture anatomiche complesse che vengono definiti “microcosmi” ovvero una proiezione energetica dell’essere umano. La bocca è il più complesso dei microcosmi e un professionista olistico deve essere in grado di andare oltre la visione semplicistica dei sintomi e dei segni per poter aiutare la persona a comprendere meglio cosa le è accaduto nel corso della vita e perché riporta una determinata sintomatologia. Scopo della relazione è chiarire i rapporti tra denti e organi, la loro intersecazione con i normali meccanismi riequilibratori dell’organismo, la loro importanza per capire se stessi ed evitare la manifestazione di stati patologici.