Tre anni fa ho sentito l'esigenza di cambiare radicalmente il mio modo di essere medico, faticando sempre più a riconoscermi in un modello di medicina, dove tutto è dominato dalla fretta e dove la persona non viene più considerata nella sua totalità, ma scomposta in organi ed apparati. Ho deciso così di dedicarmi allo studio dell'agopuntura e della Medicina Cinese. Infatti, fin dai tempi dell’università, mi ha sempre affascinato la finalità preventiva e non curativa di questa antica arte medica e il suo considerare l'uomo nella sua totalità di corpo e mente.

Dopo alcune ricerche e contatti con altre scuole ho incontrato il sito dell'Amal e, finalmente, ho sentito di aver trovato ciò che stavo cercando. La telefonata con Anna, il suo calore e la sua passione, mi ha confermato di aver fatto la scelta giusta.

È iniziato così un percorso sì faticoso, ma anche estremamente stimolante ed appagante, dove i docenti non si sono limitati ad insegnare, ma hanno condiviso con noi il loro sapere e la loro esperienza, sempre disponibili e pronti a sostenerci e guidarci.

Credo che ogni cosa nella vita accada al momento giusto. Infatti un percorso come quello intrapreso da me e dai miei compagni richiede maturità e dedizione, ma nulla è più  emozionante dell'entrare in contatto con la propria ed altrui energia e, tramite questo contatto, poter curare.

 

Dott.sa Sara Saettone