Il dolore può interferire con la nostra vita in vari modi, sconvolgendo la nostra quotidianità e se diventa cronico, può farci soffrire a livello fisico e mentale. Un ventaglio di possibili approcci per liberarci dal dolore, dalle più recenti scoperte scientifiche alle medicine complementari, senza dimenticare le soluzioni naturali cui possiamo ricorrere a casa. Con tecniche semplici che favoriscono una miglior conoscenza di noi stessi,risalire alle radici del dolore in tutte le sue forme per capirlo, trattarlo, alleviarlo anche con farmaci giusti e le soluzioni naturali contro il dolore.  

Le giornate tratteranno l’argomento in ogni suo aspetto: il pomeriggio di venerdì 14 giugno sarà affidato alle sapienti capacità del Dott. Vasile Mihaescu che si dedicherà alla pratica. Nella giornata di sabato 15 protagoniste saranno l’agopuntura ed il Tuina con l’intervento di relatori di grandissimo livello come il Dott. Giovanardi, Presidente FISA, Dott. Cracolici - Presidente dalla Scuola di Firenze, consigliere FISA e Direttore Fistq - Dott. Moiragi e Dott.sa Poli ambasciatori dell’Agopuntura nel Mondo, Dott. Perini - Direttore dell’Umab e Tesoriere Fisa-, Berti Federico docente Tuina di Firenze e Genova e molti altri protagonisti della Medicina tradizionale Cinese. 

Nella gioranta di domenica 16 giugno saranno protagonisti due un workshop:

  • “Il dolore del tronco superiore” con un analisi multilivello così strutturata: il Dott. Menichelli Francesco si occuperà di analizzare i casi in auricoloterapia, il Dott. Colacicco porterà il suo contributo per l’addominoagontura ed il Dott.Mazzarelli dell’Amab mostrerà come attraverso il Tuina si possa intervenire nelle diverse patologie. 
  • "La terapia naturale per liberarsi dal dolore: omeopatia e fitoterapia" con internventi di esperti del settore che approfondiranno l'argomento e daranno spunti di riflessione a tutto tondo. 

Il raggiungimento dei 25 anni di attività dell’Amal sarà l’occasione per celebrare anche l’importanza della Medicina Integrata e dei tanti professionisti che in questi si sono prodigati per promuoverla.