Tecniche speciali di puntura di alcuni particolari canali luo-collaterali sono in grado di promuovere la circolazione linfatica e sanguigna, determinando una reale ottimizzazione e “disostruzione” dei comparti circolatori a distanza. Ne sono esempio alcuni casi clinici, diversi fra loro, ma similari per la radice comune della disarmonia del circolo.

 

Il relatore

Laureata con lode in Medicina e Chirurgia a Roma, pratica la Medicina Cinese da 32 anni, con particolare dedizione all’ambito ginecologico-ostetrico. Allieva di clinici illustri, quali il ginecologo erborista Xia Guichen e il maestro di agopuntura e ginecologia Mei Jianhan, ha trascorso dal 1981 lunghi periodi di aggiornamento nelle Università della Cina, di cui un anno (’86-87) con la prima Borsa di Studio assegnata ad un medico dal Ministero degli Affari Esteri per pratica ospedaliera e studi avanzati a Nanjing.
Dal 1982 al 1993 ha diretto a Roma una Scuola di Agopuntura e Farmacoterapia cinese (diploma a Londra e a Nanjing), favorendo da allora l’insegnamento di prestigiosi insegnanti cinesi in Italia. Già docente di Clinica medica presso i Corsi di MTC dell’Università di Urbino e della Regione Abruzzo, insegna da anni in Corsi analoghi dell’Università di Brescia, in Masters universitari e presso varie Scuole di MTC in Italia, prevalentemente l’AMAB – Scuola Italo Cinese di Agopuntura di Bologna.
Diplomata e perfezionata in lingua cinese, ha studiato testi classici e moderni ed è docente e rappresentante in Italia dell’Università di Nanjing dall’88 e Professore onorario dal ’98.
Socia fondatrice e membro del direttivo di diverse Associazioni (Ass. Nankino, Ass. NADA, SIFCET, MediCina), ha pubblicato in molte riviste specializzate e è intervenuta in numerosi Congressi con personali relazioni. Ha inoltre svolto una ricerca biennale all’Ospedale Forlanini di Roma (Agopuntura e fenomeni allergici respiratori ).
E’ autrice del libro ‘Le acque lunari’, (Xenia Edizioni, Milano, 1998. A breve la seconda edizione per CEA) che propone i temi culturali e scientifici della ginecologia cinese alle donne italiane e ai medici esperti di agopuntura e fitoterapia. Ha tradotto in lingua italiana diversi articoli e alcuni volumi, in particolare ha curato e revisionato la traduzione del manoscritto cinese di Mei Jianhan e Yang Yuhua ‘Trattato degli otto canali straordinari’, (2003 C.E.A. Milano)